breaking news

Cancellazione voli Ryanair, compensazione pecuniaria e risarcimento del danno

Settembre 27th, 2017 | by Avvocato Viaggiatore
Cancellazione voli Ryanair, compensazione pecuniaria e risarcimento del danno
Archivio articoli
0

Cancellazione voli Ryanair, compensazione pecuniaria e risarcimento del danno. Quali sono i diritti dei passeggeri?

La domanda è diventata quanto mai attuale alla luce delle recenti vicende del settembre 2017 che hanno portato all’annuncio della cancellazione di circa 2000 voli Rayanair tra cui centinaia di tratte interne italiane. Ciò significa agitazione, disservizi e confusione per decine di migliaia di viaggiatori e consumatori che utilizzano i voli della Ryanair, non solo per fini turistici ma anche per esigenze lavorative e familiari.

Tralasciando alcune valutazioni di carattere politico-economico, si evince che la Ryanair pur ricoprendo in Italia e in Europa una posizione dominante quanto a tratte e fatturato, conduce una gestione societaria così “competitiva” da nascondere grosse falle di comunicazione e di convivenza tra le parti sociali.

Ci si chiede, inoltre, come l’annunciata cancellazione massiccia di voli, con così poco preavviso non abbia incontrato, grosse ostruzioni da parte delle Autority Italiane.

Tale cancellazione appare, in definitiva, una soluzione dettata soltanto da logiche di mercato e di profitto incurante degli enormi pregiudizi in termini economici che tale scelta comporta per i viaggiatori/consumatori per non parlare delle ripercussioni sull’economia di aeroporti come Orio al Serio in cui Ryanair fa letteralmente da padrona con il 90% delle tratte.

Ciò detto quali i diritti dei passeggeri nel caso di cancellazione del volo Ryanair?

È bene sempre ricordare che secondo la normativa di settore, il Reg. CE 261/2004, i passeggeri che subiscano la cancellazione del volo hanno diritto a scegliere tra il rimborso del prezzo del biglietto e un nuovo volo. A prescindere dalla scelta, il passeggero ha diritto alla compensazione pecuniaria da € 250,00 fino ad € 600,00 a seconda della fascia chilometrica interessata dal volo (le fasce sono così suddivise, fino a 1500 Km; da 1500 a 3500 km; oltre 3500 Km).

Il diritto alla compensazione pecuniaria è escluso nei seguenti casi: il passeggero viene informato dell’avvenuta cancellazione con due settimane di preavviso; la compagnia avvisa il cliente sette giorni prima e contestualmente gli offre un volo alternativo con partenza non più di due ore prima dell’orario originario e che gli permette di raggiungere la destinazione finale non oltre quattro ore dopo l’orario di arrivo originariamente previsto oppure meno di sette giorni prima offrendo un volo alternativo non più di un’ora prima dell’orario di partenza iniziale che consente di raggiungere la destinazione finale meno di due ore dopo l’orario d’arrivo originariamente previsto.

C’è da osservare che i motivi della cancellazione, che secondo le informazioni divulgate dalla stessa Compagnia, sono da ascriversi alla carenza di personale, rientrano nelle circostanze organizzative, che secondo la Giurisprudenza della Corte di Giustizia UE non possono esimere la Ryanair dal corrispondere la compensazione pecuniaria al passeggero.

In caso di cancellazione del volo comunicata senza il dovuto preavviso, il passeggerò avrà sempre diritto alla “cosiddetta assistenza a terra” ai sensi dell’art. 9 del Regolamento U.E. 261/2004 che prevede il diritto del passeggero:

  • a pasti e bevande in congrua relazione alla durata dell’attesa;
  • alla sistemazione in albergo:

— qualora siano necessari uno o più pernottamenti

— qualora sia necessario un ulteriore soggiorno, oltre a quello previsto dal passeggero;

  • al trasporto dall’aeroporto al luogo di sistemazione (albergo o altro).

Inoltre, il passeggero ha diritto ad effettuare a titolo gratuito due chiamate telefoniche o ad inviare messaggi via telex, fax o posta elettronica.

 

Inoltre va ricordato quanto affermato nei precedenti articoli (Ritardo aereo volo cancellato e risarcimento del danno), ovvero che in caso di cancellazione, al passeggero spetta il risarcimento dei danni patrimoniali ulteriori si pensi a titolo esemplificativo all’albergo, all’auto noleggiata, al volo di connessione con un’altra Compagnia di cui non si è potuto usufruire a causa del ritardo.

Pertanto, lo staff di avvocatoviaggiatore.it, oltre a mettere a disposizione di tutti i passeggeri, nell’apposita sezione, (modello fac-simile risarcimento rimborso volo) il form di reclamo per ottenere la compensazione pecuniaria ed il risarcimento del danno in caso di cancellazione del volo Ryanair, è a completa disposizione per una valutazione gratuita del caso al seguente modello di contratto:

Ottieni Gratuitamente il parere dell'avvocato

 

Inserisci il codice