breaking news

Attentati a Parigi- Rimborso aereo e pacchetto turistico.

Novembre 16th, 2015 | by Avvocato Viaggiatore
Attentati a Parigi- Rimborso aereo e pacchetto turistico.
Archivio articoli
0

A seguito degli attentati accaduti nei giorni scorsi, il nostro staff, in tempo reale, ha provveduto a rispondere alle domande dei viaggiatori e dei turisti relative al possibile annullamento e rimborso dei biglietti aerei e/o dei pacchetti turistici da e per Parigi da fruirsi nel periodo immediatamente successivo a quello degli orribili attentati. Lo staff di www.avvocatoviaggiatore.it è già stato impegnato in questioni analoghe, relativamente alla vicenda Egitto ’13 (che purtroppo si protrae ancora e che tocca anche alcuni paesi limitrofi), di cui è stato il primo portavoce in Italia, nonchè per la crisi di stato in Thailandia nel 2014, e, purtroppo, anche per i precedenti  attacchi terroristici avvenuti in Francia lo scorso gennaio ed in particolare a Parigi ove molti viagiatori hanno optato per la rinuncia al viaggio ed il rimborso.

Allo stato attuale è utile ribadire quanto precedentemente scritto. Infatti, è utile riassumere nel seguente schema quanto consigliato dai nostri esperti:

1) per quanto riguarda i pacchetti turistici acquistati tramite tour operator o agenzia di viaggi (che si qualifica come tour operator quando vende la combinazione di due o più servizi), è possibile chiedere l’annullamento ed il rimborso dell’intera somma versata, senza pagamento di alcuna penale. Di questo avviso è  la Corte di Cassazione, che in numerose occasioni ha ritenuto sussistente il diritto alla risoluzione del contratto per il venir meno della causa concreta dello stesso, cioè  la finalità turistica, e quindi di svago e relax. Di seguito, puoi scaricare il form precompilato da inviare via raccomandata a/r al tour operator  per chiedere l’annullamento del volo ed il rimborso [scarica file].

2) per quanto riguarda i biglietti aerei, chi li ha acquistati e non intende usufruirne, ha,  invece, astrattamente diritto a recedere dal contratto di trasporto ottenendo l’integrale rimborso del biglietto aereo (senza pagamento di penali), laddove sia ragionevole ritenere che la situazione di allerta metta a repentaglio la finalità di svago e di riposo, o addirittura l’incolumità stessa della persona in tutti gli altri casi. Ad ogni modo, come anticipato sul nostro sito, se non si usufruisce del volo acquistato, si ha ( anzi, si avrebbe) diritto al rimborso delle tasse aeroportuali. Di seguito, puoi scaricare il form precompilato da inviare via raccomandata a/r alla compagnia aerea per chiedere l’annullamento del volo ed il rimborso [scarica file].

All’occorrenza, ci sembra corretto riportare in questa sede quanto pubblicato dal sito www.viaggiaresicuri.it, da cui si evince con avviso del 15 novembre 2015, intitolato “Attacchi terroristici multipli nel X e XI arrondissement e nei pressi dello Stade de France, a Parigi“, che: “Si invitano i connazionali ad esercitare massima cautela negli spostamenti e ad attenersi alle indicazioni delle Autorità francesi. Il Governo francese ha dichiarato lo stato di emergenza ed ha disposto il ripristino dei controlli di polizia alle frontiere. I collegamenti aerei e ferroviari per l’Italia funzionano adesso regolarmente. Alla luce dei recenti eventi, si consiglia tuttavia di verificare l’orario del proprio volo presso le compagnie aeree e di presentarsi in aeroporto con congruo anticipo. In caso di emergenza contattare Consolato Generale ai seguenti numeri: dalle 20.00 alle 8.00: +33 (0) 607227256, +33(0)680063238; dalle 8.00 alle 20.00 +33 (0)1 4430 4700, +33 (0)1 4430 4701, +33 (0)1 4430 4702,+33 (0)1 4430 4707“.

Il nostro staff in questi giorni è a completa disposizione  per fornire, gratuitamente e  nel minor tempo possibile, una risposta ai quesiti posti da tutti i viaggiatori ed i turisti che necessitano di una consulenza  ad hoc per il loro caso contattandoci tramite l’apposito modulo di contatto

Ottieni Gratuitamente il parere dell'avvocato

 

Inserisci il codice

.